Libri Elettronici

Libri liberi dalla carta

Libri elettronici
Libri elettronici

Non più spese di stampa; non più magazzini; non più rese; non più distribuzione.

Il libro elettronico sembra la soluzione ideale per diffondere le proprie idee.

Ed è quello che si avvicina di più alla carta stampata.

Ma un libro elettronico non vale un altro.

Esistono profonde differenze, pregi e difetti, tra i vari formati disponibili. Ad un estremo c'è il .pdf, che è la versione elettronica da cui si stampano libri riviste e giornali; che mantiene tutte le caratteristiche della carta, ma è difficilissimo da leggere se non viene stampato o se non è stato progettato intenzionalmente per lo strumento con cui volete leggerlo; all'estremo opposto ci sono i formati per i libri elettronici (.epub .mobi e tanti altri) che al contrario presentano solo il testo con alcune decorazioni e ridotte immagini di molto vincolati al lettore che usate, ma almeno sono di agevolissima lettura, quasi simile ad un libro cartaceo.

Comunque non basta premere un tasto per convertire un formato in un altro.

Bisogna usare la testa.